5 novembre 2010 Numero 159
ARTICOLI DELLA QUINDICINA

Condividere il sapere all'Università di RESPECT

Ispiratosi a un articolo apparso su e-Zine relativo all' Università di RESPECT, Maximiliano Ramos, un professionista nel campo dell'IT, ha iniziato a lavorare ad un progetto a dir poco geniale. Lui stesso ha affermato che l'idea gli è venuta "in maniera piuttosto bizzarra".

"Un venerdi' sera mi sono ritrovato con una marea di idee in testa....la mattina dopo, ho iniziato a mettere insieme tutti questi pensieri per poter avere un concetto di base da cui partire.

"In seguito ho pensato da una parte di unire il materiale di studio per i rifugiati e dall'altra di dare la possibilità agli educatori sparsi per il mondo di collaborare a questo progetto. Sappiamo tutti che la maggior parte dei campi profughi ha limitate risorse educative, per cui poter far funzionare una piattaforma come quella a cui sto lavorando darebbe loro la possibilità di avere le stesse informazioni nello stesso arco di tempo, mentre gli educatori potrebbero scaricare e aggiornare sempre più materiale".

Ramos si è dato da fare per concretizzare l'idea di una condivisione del sapere che ha denominato Addoceo. Questa idea, che puo' essere costruita all'interno di una piattaforma già esistente, funzionerà come una "enciclopedia multimediale" che riunisce tre concetti principali — cloud computing, istruzione e connessione remota.

La componente del cloud computing permetterà di avere accesso e di usufruire del "sapere" via un qualsiasi computer collegato ad internet. La disponibilità di informazioni sarà dunque di un più alto livello e sarà anche più facile condividerle, anche in mancanza di buone infrastrutture.

La componente dell'istruzione è incentrata sulla digitalizzazione dei materiali già a disposizione all'interno dell'Università di RESPECT come ad esempio libri, audio, video e corsi online. Inoltre, le persone interessate potranno aggiungere nuovo materiale quando e se richiesto. Università di RESPECT

AFFILIATI

Un Nuovo Coordinatore per RESPECT Camerun

"Ammiro Nelson Mandela che è uno dei costruttori di pace dell'ultima generazione. Adoro trattare problematiche inerenti alla pace, giustizia, onestà e respetto per gli altri. Di conseguenza, le sfide mi appassionano.

"Per quanto riguarda i rifugiati, hanno gli stessi diritti di ciascun individuo e, quando, invece, tali diritti vengono calpestati, non dovremmo rimanere indifferenti".

Queste affermazioni sono state scritte da Damien Noma, il giovane camerunese che è subentrato come coordinatore di RESPECT Camerun.

Sono tre anni che l'ex coordinatore, Nestor Nyoma, è emigrato negli Stati Uniti con un programma di reintegrazione, che lo ha costretto ad abbandonare il suo incarico e le sue attività. RESPECT Camerun

Come per ogni lettera d'informazione o di rivista, RESPECT e-Zine si sforza di comunicare articoli e notizie interessanti concernenti i profughi del mondo intero.

Se avete dei consigli o volete contribuire sotto forma di articoli, grazie per contattare l'editrice dell'e-Zine Angela Carter a editor@respectrefugees.org.

Se desiderate disabbonarvi da e-Zine, per favore modificare le vostre preferenze alla pagina: subscriptions.respectrefugees.org/index.php (english)
subscriptions.respectrefugees.org/index.php (español)
subscriptions.respectrefugees.org/index.php (français)
subscriptions.respectrefugees.org/index.php (italiano).